Ricarica condizionatore per un auto sempre al top.

ricarica condizionatore

Ricarica condizionatore per un auto sempre al top.

Tra i lavori di manutenzione dell’auto c’è anche la ricarica condizionatore, utile per fronteggiare le calde giornate estive.

Provvedere al controllo del sistema di condizionamento e, in particolare, alla ricarica condizionatore diventa necessario se vogliamo un mezzo climatizzato sempre alla perfezione. Soprattutto durante gli spostamenti estivi (lunghi o brevi che siano). Ormai è diventato un elemento di comfort irrinunciabile.

Aria condizionata auto come funziona?

Non entreremo nel dettaglio, ma cercheremo di spiegare il funzionamento in modo basilare. Scopriamo com’è composto il sistema di refrigerazione e come funziona.

Partiamo dal principio che non viene prodotta aria fredda, ma viene eliminata quella calda. L’impianto di climatizzazione auto è composto da: un serbatoio contenente gas refrigerante, un circuito di tubi e un compressore collegato al motore dell’autovettura. L’aria calda all’interno dell’abitacolo viene assorbita, questa a contatto con il gas refrigerante perde calore e grazie al compressore viene nuovamente immessa nell’abitacolo.

Ricarica condizionatore auto quando farla?

A differenza di altri interventi di manutenzione, la ricarica del gas refrigerante non ha delle scadenze regolari. Le autovetture più nuove, hanno delle spie apposite che si illuminano quando il livello del gas refrigerante è basso o non sufficiente. Nei veicoli più vecchi invece bisogna procedere alla ricarica quando nell’abitacolo non si arriva alla temperatura desiderata, neppure dopo ore di utilizzo del climatizzatore.

Ad ogni modo il circuito in cui circola il gas refrigerante è a tenuta stagna, pertanto non si avranno grandi perdite in tempi brevi, a meno che non ci siano perdite nei raccordi o nel sistema di tubi. O sia necessario sostituire il filtro abitacolo. Infatti anche il filtro antipolline intasato non permette il corretto funzionamento del condizionatore. Per questo è importante sottoporre la propria auto a dei controlli specifici. Considerate che nel tagliando auto il cambio del filtro è compreso.

Qualora non dovesse funzionare ancora allora la causa è da ricercare nel compressore.

Come ricaricare aria condizionata auto?

Quando arriva il momento di ricaricare il gas di refrigerazione è bene rivolgersi sempre a delle officine autorizzate. Evitate il fai da te. Solo le officine hanno la strumentazione giusta per verificare eventuali perdite di gas. In tal caso prima di effettuare la ricarica bisognerà sanarle.

Manutenzione

Seguite questi piccoli accorgimenti per mantenere in uno stato ottimale l’impianto di climatizzazione.

  • Evitate o percorrete con prudenza le strade sconnesse che possono far allentare le giunzioni dei tubi e quindi causare perdite.
  • Mettete in funzione l’aria condizionata almeno una volta ogni 20 giorni, anche nel periodo invernale.
  • Effettuate regolarmente il tagliando. Si procederà anche alla sostituzione del filtro abitacolo.

Scopri le nostre promozioni tagliando e parti in tutta tranquillità.

No Comments

Post A Comment